il vietnam celebra il mandolino

Al Festival di Saigon Carlo Aonzo e il suo mandolino incontrano un gruppo nutrito di appassionati musicisti, nell'ottica di un reciproco scambio tra le diverse culture musicali. Grande interesse e attenzione durante le masterclass e applausi del pubblico per il concerto esibizione.

il mandolino protagonista al paganini genova festival

III WINTER EDITION - SORRENTO 26-30 DICEMBRE 2018

 

La III edizione del nostro Campus invernale si svolge nuovamente a grande richiesta nella mitica Sorrento, località intrisa di storia e tradizione indissolubilmente legate alla musica e in particolare ai nostri strumenti di riferimento. 

Il Corso è indicato per partecipanti di ogni livello: musicisti, studenti di conservatorio, professionisti, insegnanti, solisti e concertisti che vogliano approfondire il proprio repertorio, nonché completi novizi in cerca del primo approccio allo strumento. 

Docenti di consolidata fama e di pluriennale esperienza didattica vi guideranno attraverso il programma che più si adatta alle vostra aspettativa di apprendimento. 

A fianco del Direttore Artistico e docente di mandolino Carlo Aonzo, i Maestri Michele De Martino e Carla Senese (mandolino), Roberto Margaritella e Riccardo Del Prete (chitarra). 

L'offerta didattica verrà ulteriormente arricchita, l'organizzazione è in continua evoluzione, fate attenzione agli aggiornamenti.

 https://accademiamandolino.com/info-iii-edition

 

26 ottobre ore 23:00 Rai Radio3 Suite alla stanza della musica Carlo aonzo trio

IL MANDOLINO DI CARLO AONZO VOLA TRA ITALIA E GERMANIA

La musica suonata e raccontata, grazie ai concerti tedeschi e al board magazine Lufthansa Air Dolomiti che ospita l’artista 

sulle pagine del numero di ottobre-novembre 

Dopo il successo della lunga tournée americana, il mandolino ancora protagonista con Carlo Aonzo per i nuovi appuntamenti di ottobre. Il primo in Spagna, domenica 7, con il consolidato accompagnamento del chitarrista Roberto Margaritella in occasione del XVI Festival Internazionale di Palencia a cui farà seguito quello di martedì 9 a Pordenone e mercoledì 10 al Museo del Mare di Genova, con il Trio. 

La serata genovese, città cult per il mandolino, propone il racconto di un viaggio musicale che dalla più classica tradizione mandolinistica italiana approda alle Americhe, tra canzone italiana degli anni '50, swing e ritmi con influenze d’oltre oceano. 

Dal 13 al 16 ottobre tour tedesco con gli appuntamenti di Stoccarda, Warmbronn, e Kirchheim 

nella compagine Trio barocco con Dmitry Zubov, clavicembalo e Galina Matsukova, flauto traversiere. 

Se le note “pizzicate” da Carlo Aonzo sul suo mandolino voleranno durante i concerti nella regione del Baden-Württemberg, altrettanto succederà, quasi in contemporanea, sui voli Lufthansa Air Dolomiti che fanno rotta dalla Germania verso il Nord Italia, grazie allo speciale servizio che il board magazine Spazio Italia dedica all’artista ligure e al suo strumento che, tornato alla ribalta musicale internazionale, sembra avviarsi verso una nuova “golden age”.

CARLO AONZO VINCE IL “PREMIO PER LA MUSICA INDIPENDENTE”

Sabato 25 agosto, a Rollo di Andora, durante la serata conclusiva della nona edizione della rassegna musicale "Note Tra Gli Ulivi", verrà assegnato il “Premio per la Musica Indipendente” al mandolinista Carlo Aonzo. Impegni artistici, assunti precedentemente, impediranno ad Aonzo di ritirare personalmente il Premio, in sua vece l’amico e collaboratore Dino Cerruti. 

Patrocinato dal 2015 dalla Presidenza della Regione Liguria, il Premio viene conferito annualmente al musicista che più si è distinto per il proprio contributo in ambito musicale. 

Realizzato dalla ceramista andorese Gabriella De Micheli, il Premio, è stato vinto nel 2015 da Paolo Bonfanti, una delle più importanti figure del blues italiano, nel 2016 da Rudy Rotta, grande chitarrista prematuramente scomparso e nel 2017 da Claudio Capurro, compositore e arrangiatore, uno dei più importanti jazzisti italiani. 

Carlo Aonzo, grande virtuoso del mandolino, ha dato una nuova, più moderna dimensione a questo antico strumento. La sua fama è nota dalla Germania alla Russia, dal Giappone agli Stati Uniti, dove è considerato tra i principali divulgatori del mandolino classico italiano. 

Riconosciuto a livello internazionale per le sue eccezionali doti artistiche, Aonzo ha collaborato con numerose istituzioni musicali italiane e straniere, come la Scala di Milano o la Philharmonia di San Pietroburgo. Vincitore di innumerevoli premi, vanta infinite collaborazioni con musicisti internazionali. Dal 2000 dirige il corso annuale “Manhattan Mandolin Workshop” a New York e nel 2006 ha fondato l’Accademia Internazionale di Mandolino. 

Il periodico musicale tedesco: Zupfer-Kurier gli ha dedicato di recente la copertina, mentre sono sempre più numerosi gli interventi all’interno dei notiziari e delle rubriche nazionali Rai, a testimonianza del rinnovato interesse che il mandolino sta riscuotendo in Italia come in molte altre nazioni del mondo, dove questo strumento della tradizione italiana vive una rinnovata giovinezza. 

http://www.zupfmusik-bw.de/images/stories/archiv/ZK_201802_web.pdf 

Carlo aonzo on air su radio babboleo

Ascolta l'intervista con il Wide Player in fondo alla pagina

GRAN FINALE DEL FESTIVAL “MUSIC & WINE” AL CASSERO CON IL BEL CONNUBIO TRA MANDOLINO E CHITARRA UNITI AI GRANDI VINI E AGLI ARTISTI EMERGENTI DEL TERRITORIO

giulio iacchetti gives the traditional mandolin a clean, contemporary makeover

A GEMONA PER 10 ANNI DI CINETECA DEL FRIULI

GENOVA CELEBRA IL MANDOLINO

Dartmouth college